16/09/2021 BASSANO DEL GRAPPA – La piaga della violenza sulle donne in primo piano soprattuto dopo i due femminici avvenuti nel vicentino. Anche nel bassanese sono in aumento i casi di violenza e arriva l’appello dei carabinieri: “denunciate” || Quello contro le donne, è un terribile vortice di violenza che nell’ultimo periodo sta assumendo contorni sempre più drammatici. Gli ultimi due delitti di Noventa vicentina e Montecchio Maggiore, la morte di Dorina, la mamma di 39 anni di Pove del grappa uccisa a martellate dal marito ad aprile: storie terribili di sofferenza, di violenze fisiche e psicologiche, di umiliazioni, di morte quasi tutte consumate all’interno delle mura domestiche. E anche le forze dell’ordine confermano che nell’ultimo periodo sono aumentati i casi di maltrattamenti in famiglia: donne picchiate dai compagni, sottoposte a soprusi di ogni genere, donne impaurite, terrorizzate che spesso non denunciano i loro aguzzini, proprio perchè hanno paura. Ma se la denuncia arriva le forze dell’ordine posso agire. Nelle ultime ore nel bassanese sono scattati due codici rossi a carico di due uomini che picchiavano le loro compagne. Molteplici episodi raccontati tra le lacrime ai carabinieri, calci, pugni, anche per futili motivi. Un’escalation di violenza finchè le due donne, entrambe 47enni, hanno trovato il coraggio di rivolgersi ai militari dell’arma. Ora pende sui due uomini il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle loro ex compagne e ancora il divieto di comunicare con loro. Se il provvedimento non verrà rispettato per loro si apriranno le porte del carcere. E ancora una volta i carabinieri invitano le donne vittime di maltrattamenti a chiamare le forze dell’ordine, a denunciare perchè gli aguzzini si devono e si possono fermare. (Servizio di Monica Smiderle)


videoid(2mJdisnIu6s)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria