18/09/2021 CURTAROLO – Va al lavoro pur essendo positivo, artigiano rischia l’arresto. Ai vigili che lo hanno fermato ha risposto “il covid è una cavolata” || Nonostante fosse positivo al covid se ne andava al lavoro girando per tutta la regione. Ora un artigiano di Curtarolo rischia l’arresto ed una pena fino a 18 mesi. Il 40enne dopo aver eseguito un tampone rapido in farmacia per avere il green pass per partecipare ad una cena è risultato positivo, e non si è presentato all’appuntamento per eseguire un un tampone molecolare per avere la conferma della positività rendendosi irreperibile alle autorità sanitarie e non rispondendo alle telefonate del servizio di prevenzione dell’Ulss 6. Nei giorni seguenti ha continuato a lavorare spostandosi tra vari comuni della regione, fino a quando venerdì sera la Polizia Locale di Curtarolo e una pattuglia del Reparto Operativo della Federazione del Camposampierese, si sono presentati alla sua abitazione. Anche i vicini hanno confermato che usciva tutti i giorni violando l’isolamento fiduciario. Quando l’artigiano è tornato a casa si è giustificato dicendo che si sentiva bene e non aveva sintomi ma quando i vigili gli hanno fatto la multa per la violazione delel norme anticovid lui ha risposto “che il virus è una cavolata”. Ora rischia un’ammenda fino a 5000 euro e l’arresto. (Servizio di Valentina Visentin)


videoid(hIxXtnDYPQg)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria