RETE VENETA | Medianordest

GALLIO | BLITZ AL MACRILLO, IL TITOLARE: «L’HO FATTO PER PROTESTA»

21/09/2021 GALLIO – Il proprietario del Macrillo, la discoteca di Gallio chiusa dopo un blitz delle forze dell’ordine, spiega di aver organizzato la festa per diventare finalmente “visibile” alle autorità || Una provocazione. Costosa e clamorosa, ma pur sempre una provocazione: è così che Maurizio Pennello, titolare della discoteca Macrillo di Gallio, descrive la scelta di tenere aperto il locale e di organizzare una festa sulla quale sono piombati polizia, carabinieri, guardia di finanza e ispettorato al lavoro. Risultato? Persone che ballavano nonostante il divieto, personale in nero e altre carenze sul piano dei controlli e dal punto di vista igienico. Il titolare motiva anche le carenze che gli vengono imputate sul versante igienico, ma ribadisce come alla base di quanto è accaduto al Macrillo ci sia un grido di dolore e solitudine da parte del settore del divertimento. Il titolare ammette, ora che ha ricevuto l’attenzione da parte delle istituzioni, che riaprirà seguendo rigidamente i protocolli. Intanto ha incassato una solidarietà trasversale in Altopiano e non solo, e il mondo delle discoteche potrebbe tornare nell’agenda politica del Governo. – Intervistati MAURIZIO PENNELLO (Titolare Macrillo ) (Servizio di Ferdinando Garavello)


videoid(WG7O2hboyf0)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria

Exit mobile version