22/09/2021 VICENZA – L’effetto green pass obbligatorio vede nell’Ulss 8 un 10% in più di sosggetti che hanno chiesto di vaccinarsi ma intanto dall’inizio dell’anno scolastico sono una cinquantina le classi in quarantena || L’anno scolastico è iniziato ormai da un paio di settimane e già l’effetto covid si è fatto sentire anche nelle scuole del vicentino complice forse ancora qualche comportamento legato al mantenimento di uno stile vacanziero- ricreativo, i tempi sono ancora troppo stretti tecnicamente per parlare di un contagio intrascolastico. Sta di fatto che alla fine il numero delle classi in quarantena non è di poco conto si parla di una 50 mentre i contagi secondari attualmente si fermano a 7 persone. Tutti sono in quarantena. Numeri comunque nella media delle altre Ulss del Veneto. Ad essere maggiormente colpiti sono i ragazzini di elementari e medie mentre l’effetto vaccinazione si fa sentire positivamente tra gli studenti delle superiori, dove il numero dei contagiati rimane basso. Mentre il mondo della scuola fa i conti con i contagiati l’effetto green pass obbligatorio vede anche nell’Ulss 8 un incremento consistente di chi si è recato ai centri vaccinali del territorio. Qui la percentuale dei soggetti che hanno chiesto di vaccinarsi è stato 10-13% in più in particolare tra 25-30 anni, ovvero coloro che hanno accesso diretto ai centri vaccinali cioè senza necessità di prenotazione. Infine è partita anche la somministrazione della terza dose per i cosiddetti pazienti fragilissimi – Intervistati MARIA TERESA PADOVAN (Direttore Servizio Igiene e sanità pubblica Ulss 8 Berica) (Servizio di Gabriella Basso)


videoid(npPt8u096Gc)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria