24/09/2021 GALLIO – Finisce la stagione dell’Alpeggio e si tornano a sentire i campanacci nei paesi: è la tradizione della transumanza || I campanacci delle mandrie dell’Altopiano scendono nei paesi e segnano la fine della stagione dell’alpeggio: San Matteo è passato e ha portato con sè l’avvio dell’antico rito della transumanza. Dalle malghe della Marcesina e delle montagne sopra Gallio è sceso un colorato e chiassoso corteo di animali e uomini che, come da tradizione, si sono fermati nel centro del paese per un brindisi prima di continuare il lungo viaggio fino alla pianura vicentina. A fare gli onori di casa il sindaco di Gallio Emanuele Munari, il vicesindaco Denis Lunardi e il sindaco di Bressanvido Luca Franzé, che hanno accolto il capo mandria Marino Pajusco con famigliari e amici, collaboratori e le mandrie dirette a valle. Fra un panino e un bicchiere di vino c’è stato anche il tempo di consegnare un riconoscimento a Tranquillo Bartolomei detto Kilo, storico malghese novantenne che non ha voluto rinunciare allo spettacolo del passaggio del bestiame fra le vecchie case. Anche quest’anno è andato in archivio, per qualche mese le vacche se ne rimarranno al caldo nelle stalle di pianura ma quando la neve sparirà dagli alpeggi e l’estate sarà di nuovo padrona di prati e boschi torneranno a rendere viva la montagna vicentina e l’Altopiano. (Servizio di Ferdinando Garavello)


videoid(wudZW_pMK0U)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria