24/09/2021 BASSANO DEL GRAPPA – Il caso Brunelli alza la temperatura del barometro politico bassanese: la consigliera rischia di diventare una spina nel fianco per il sindaco, Elena Pavan || Ilaria Brunelli è diventata ingombrante. E non è mica un insulto, per carità: è una semplice considerazione sul peso politico assunto, anzi guadagnato, dalla consigliera comunale di Bassano dopo le sue dichirazioni sul green pass. In breve tempo la Brunelli è diventata un punto di riferimento prima regionale e poi nazionale per una porzione di bassanesi, veneti e italiani che fra emerso e sommerso inizia a farsi corposa. La stampa corteggia l’esponente della lista Pavan Sindaco ben lontano dai confini del Veneto e dalle durissime reazioni con cui l’assemblea cittadina ha bombardato la Brunelli fin dal giorno delle sue esternazioni. Fuoco nemico, naturalmente, ma anche fuoco amico. E se la consigliera ha già annunciato di non voler lasciare lo scranno nel consiglio comunale cittadino, appare chiaro a tutti che la sua permanenza nelle file della maggioranza potrebbe non essere più così tanto salda. Ovvero: chi glielo fa fare, a Ilaria Brunelli, di rimanere a fianco di alleati politicamente ben definiti che non hanno esitato neppure per un attimo prima di prendere le distanze, annunciare chiarimenti interni e paventare allontanamenti. Ed è qui che la Brunelli diventa ingombrante, con un peso politico che da qui in avanti potrebbe diventare sempre più polarizzato e decisivo, e una libertà di movimento e giudizio già dimostrata ampiamente con le sue dichiarazioni sul green pass. Se dovesse mettersi in proprio, rimandando al mittente il gagliardetto di Pavan Sindaco, potrebbe iniziare a spostare anche qualche equilibrio. Che poi lo sappiamo, da ago della bilancia a spina nel fianco il passo è davvero breve. (Servizio di Ferdinando Garavello)


videoid(E_qgVfwCeu8)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria