27/09/2021 VICENZA – Tornano le grandi mostre a Vicenza. In Basilica Palladiana arriva “La Fabbrica del Rinascimento”. || Il Rinascimento, il tempo del cambiamento dello svilupparsi dell’umanesimo, delle arti. Un’età di rinascita dopo i secoli cupi del medioevo ed oggi dopo una pandemia, il lockdown e la crisi c’è più che mai bisogno di rinascita. Una rinascita che a Vicenza parla di cultura, di una grande mostra proprio dedicata ai quei grandi artisti che fecero fiorire l’arte nel mondo. Vicenza vuole proprio ripartire da loro, forte anche di una grande presenza turistica, il riaperto Palazzo Thiene e lo fa con una grande mostra in Basilica Palladiana “La fabbrica del Rinascimento” Processi creativi, mercato e produzione a Vicenza che aprirà i battenti a dicembre. Buon viatico anche per un’altra grande ambizione della città agguantare il titolo di capitale della cultura 2024 La mostra vuole ricostruire trent’anni dell’eccezionale vita artistica della città, dal 1550 all’inaugurazione del gioiello del Teatro Olimpico nel 1.585. Un fil rouge che lega tra loro il genio dell’architettura Andrea Palladio ai pittori Paolo Veronese e Jacopo Bassano al grande scultore Alessandro Vittoria. Per l’occasione tornano in città, dopo secoli alcuni, dei capolavori assoluti della pittura scultura e architettura del tempo. Un’operazione che ha visto coinvolte le diplomazie museali. Una mostra che vuole essere di richiamo internazionale e che fin da ora aperto alle prenotazioni – Intervistati FRANCESCO RUCCO (Sindaco di Vicenza ), GUIDO BELTRAMINI (Curatore mostra) (Servizio di Gabriella Basso)


videoid(m4vEQ5ys-qg)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria