28/09/2021 BASSANO DEL GRAPPA – Mancano pochi giorni all’inaugurazione del ponte vecchio, che si prospetta molto “intima” fra defezioni e regole rigidissime. Insomma, un ponte per molti…ma non per tutti || Si prospetta una cerimonia davvero intima per la riapertura del ponte vecchio, in programma domenica mattina. Lo si capisce prima di tutto dal fatto che il numero delle autorità presenti si riduce ogni giorno: non sarà presente il presidente Sergio Mattarella, e questo lo sapevamo già, ma non sarà presente neppure il ministro alla cultura Dario Franceschini. E probabilmente non ci sarà neppure il sottosegretario ai beni culturali, Lucia Borgonzoni. Che la cerimonia sarà intima lo si capisce anche dall’invito che il sindaco di Bassano Elena Pavan ha inviato ai colleghi e alle autorità del territorio, che in sostanza aspetteranno nel teatro di piazza Castello il taglio del nastro destinato esclusivamente alla stessa Pavan e a pochissimi altri ospiti. Dopo sfileranno 800 alpini seguiti, almeno pare, dai consiglieri comunali mentre sindaci e autorità seguiranno la cerimonia dal teatro Gobbi. Sai mai cheuna manciata di fasce tricolori possano sballare gli equilibri dell’affollamento sul ponte. Intanto i locali di Angarano sono stati informati del fatto che i loro clienti saranno altrettanto intimi, visto che sarà possibile solo fare servizio all’interno e i plateacici non saranno utilizzabili. Insomma, una celebrazione – come diceva una vecchia pubblicità – per molti ma non per tutti. Speriamo che poi il ponte torni finalmente a disposizione di tutti. (Servizio di Ferdinando Garavello)


videoid(wg5ei1GtUOI)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria