01/10/2021 VICENZA – Un’esplosione e poi le fiamme. Incendio distrugge un appartamento a Vicenza. Poco prima il furioso litigio tra la coppia che vi risiedeva. Dietro il rogo potrebbe esserci il dolo. || L’esplosione, il boato poi le lingue di fuoco e il fumo nero, denso, che ha invaso l’appartamento di una palazzina in via Sirtori nel quartiere San Bortolo a Vicenza. Sono stati momenti di terrore per i residenti delle palazzine di fronte. Le fiamme hanno divorato l’appartamento non hanno lasciato nulla di intatto mentre il fumo ha danneggiato il vano scale impregnando un po’ tutto. Un incendio che secondo le prime verifiche dei vigili fuoco potrebbe avere una mano dolosa. Secondo le molte testimonianze dall’appartamento poco prima si erano sentito delle urla, un litigio violento tra la coppia che da qualche anno aveva comprato l’abitazione. Sembra che alla base del violento litigio vi siano questioni economiche. L’esplosione e l’incendio sarebbero scoppiati poco dopo il litigio. Fortunatamente in casa in quel momento non c’erano nessuno anche la figlia, della coppia era a scuola. Fiamme divampate rapidamente troppo rapidamente e altrettanto velocemente dilagate per l’appartamento. E mentre ancora i vigili del fuoco sono al lavoro la lite tra i due riesplode furiosa in strada. L’uomo ricomparso nella via viene preso in consegna dai carabinieri su di lui si scaglia la compagna in lacrime. La donna si sente male e viene soccorsa dai residenti della via. L’uomo portato in caserma in via Muggia è stato denunciato a piede libero. Intanto i vigili del fuoco, con 5 squadre, un’autoscala e 13 uomini, alla fine riescono a domare l’incendio. (Servizio di Gabriella Basso)


videoid(2ELBGgq7e8o)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria