02/10/2021 POSSAGNO – Hanno fatto il giro d’Italia le immagini della jeep sulle scalinate del Tempio di Possagno, dove c’è chi è pronto a chiedere il danno d’immagine nei confronti del 24enne autore del gesto di vandalismo. || Parla direttamente dalla cupola canoviana Giuseppe Cunial, presidente dell’Opera Dotazione del Tempio di Possagno, dove nessuno sembra intenzionato a perdonare il 24enne castellano, autore di quella folle discesa in jeep sulle scalinate mercoledì scorso, ripresa e rilanciata sui social.Il giovane è già stato denunciato dall’Opera per danneggiamento, nelle ore immeditamente successive al fatto. Danni che sembrano tutto sommato modesti – rispetto a quelli d’immagine – ma ancora da quantificare nel dettaglio.E sono tutt’ora in corso di identificazione – da parte dei carabinieri – i ragazzi che hanno diffuso le immagini via social. Per loro non si configura nessun reato specifico, ma è molto probabile una lavata di capo.Un fatto così grave – spiegano dall’Opera – non si è mai registrato, certo il tema del decoro dell’area non è nuovo – Intervistati GIUSEPPE CUNIAL (Presidente Opera Dotazione del Tempio di Possagno) (Servizio di Cristian Arboit)


videoid(9-KW3d5AClE)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria