20/10/2021 VALBRENTA – Brillante operazione congiunta tra guardia di finanza e carabinieri di Bassano, che hanno eseguito un sequestro di urgenza tra Valbrenta e Monselice || Maxi blitz della guardia di finanza e dei carabinieri di Bassano, che hanno provveduto a un sequestro d’urgenza di immobili, terreni e automezzi, per un valore che si aggira sui 120 mila euro, riconducibili a una coppia tra i 35 e i 40 anni residente a Valbrenta, in territorio di San Nazario. L’indagine è partita ancora nel 2016, quando i due, pregiudicati, con all’attivo una sfilza di reati contro il patrimonio, hanno acquistato un appartamento in vallata e alcuni terreni nel padovano, pur dichiarando d’essere nulla tenenti. Gli inquirenti dopo una serie di verifiche e controlli, sono arrivati alla conclusione che il denaro utilizzato per acquistare i beni non poteva essere altro che provento di attività illecita. Il tribunale di Venezia ha fatto scattare così il sequestro, d’urgenza, per evitare che i due se ne liberassero, che ha interessato l’appartamento di San Nazario, dove vivono marito e moglie, le terre di Monselice, 8 auto trovate tra il bassanese, il veneziano e la provincia di Rovigo e i due camper. Il lavoro di carabinieri e finanza non si ferma. (Servizio di Vanessa Banzato)


videoid(qJhpYfv5ixY)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria