20/10/2021 BASSANO DEL GRAPPA – A pochi mesi dalla fine dei lavori, ecco già le prime crepe sul pavimento del Ponte Vecchio. Un problema che si aggiunge a quello della tante macchie che ricoprono l’agglomerato scelto dall’Amministrazione Comunale. || Una crepa che parte dal pavimento del Ponte Vecchio e arriva direttamente al cuore dei bassanesi, dei veneti e di tutti. A pochi mesi dalla fine dei lavori, a pochi giorni dall’inaugurazione, ecco presentarsi già problemi di deterioramento delle lastre utilizzate per la pavimentazione. E pensare che l’Amministrazione comunale ha preferito l’agglomerato al legno anche per rendere il tutto più duraturo e ridurne l’usura. Ma la crepa sul Ponte è solo uno dei problemi: i bassanesi hanno infatti scoperto da poco che il pavimento del Ponte Vecchio può all’occorrenza (o alla ricorrenza) diventare maculato. Eh sì, perché le macchie sulle lastre del corridoio centrale non si contano più… Una scoperta spiacevole sia per chi abita in città e sia per i tanti turisti che passano sul Ponte. La speranza è che non guardino a terra, altrimenti sai che brutta figura… Forse anche per questo l’Amministrazione comunale ha ornato il Monumento Nazionale con tante bandiere che rimarranno appese fino al 4 novembre: qualcuno, scherzandoci sopra, consiglia di lasciarle lì per distrarre e distogliere lo sguardo dal degrado su cui si cammina. E allora il pensiero torna ai giorni di vigilia dell’inaugurazione: accessi chiusi e grandi pulizie perché arrivavano le autorità, perché sfilavano gli alpini e perché le luci della ribalta erano tutte puntate sul Ponte. Ma il Ponte merita rispetto, sempre, soprattutto da parte di chi governa la città. (Servizio di Redazione Medianordest)


videoid(0Z0ie4BWhIg)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria