08/11/2021 VICENZA – Forte risalita dei contagi e dei ricoveri nel territorio dell’Ulss8 berica. Il direttore Generale Maria Giuseppina Bonavina:«I vaccinati rischiano 7 volte in meno dei non vaccinati di essere ricoverati». Di qui l’invito a prenotarsi alla terza dose || Covid che accelera. Nell’ultima settimana sono stati 336 i nuovi casi positivi riscontrati nel territorio dell’ULSS 8 Berica, 137 in più rispetto alla settimana precedente. Di questi, il 23% degli utenti è in età scolare e il 27% ha più di 60 anni. Aumentano anche i ricoveri, sono stati aperti 8 posti supplementari in area medica. Ricoveri che salgono a 31: 14 agli infettivi, 5 in medicina, reparti in cui l’età media dei vaccinati è di 80 anni, la maggior parte dei quali con co-morbilità e ricoverati non per covid – spiega il Direttore Generale Maria Giuseppina Bonavina – e nelle aree più critiche, dei 9 presenti in pneumologia, 7 risultano non vaccinati. Anche i 3 ricoverati in terapia intensiva non sono vaccinati. Dall’analisi dei dati il commento del direttore generale:«chi è vaccinato rischia 7 volte in meno di essere ricoverato rispetto al non vaccinato». Di qui l’invito agli over 60 a prenotare quanto prima il richiamo per la terza dose se sono passati 6 mesi dall’ultima somministrazione. – Intervistati MARIA GIUSEPPINA BONAVINA (Direttore Generale Ulss8) (Servizio di Luisa Bertini)


videoid(fdiMeuus0rU)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria