17/11/2021 PEDEMONTANA – Preoccupati i sindaci del bassanese, per i casi di Covid in crescita costante da almeno una settimana. || C’è preoccupazione tra i sindaci del bassanese, nessuno escluso. Crescono i positivi, e sale l’attesa per un futuro sempre più incerto. In tutti i comuni medio grandi attorno al capoluogo è stato sfondato il muro dei 30 positivi. A Rosà, Marostica, Cartigliano, Romano d’Ezzelino l’aumento non è stato improvviso, ma graduale. Non è un’impennata, ma una crescita costante nell’ultima settimana. Il che non fa dormire sonni tranquilli ai primi cittadini. Un esempio. A Mussolente il sindaco ha comunicato sui social quello che sta accadendo.A Rosà i positivi sono 30, a Marostica 32, con un aumento progressivo da sabato scorso. A Romano sono 69, con un aumento di 39 nell’ultima settimana. E Mussolente è un comune con una percentuale di vaccinati tra le più basse del territorio. L’appello a invertire la situazione è d’obbligo.E poi c’è Cartigliano, che ha 56 casi ma anche una buona notizia. I bambini finalmente hanno fatto ritorno in classe dopo il focolaio di Covid dei giorni scorsi, che era arrivato a coinvolgere 24 bambini e 4 insegnanti. Materna e asilo nido erano rimasti prudenzialmente chiusi, ora l’impegno è quello di tenere aperto. – Intervistati CRISTIANO MONTAGNER (Sindaco di Mussolente) (Servizio di Federico Fusetti)


videoid(7YH1zOMObyg)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria