20/11/2021 PADOVA – Entro due mesi, al massimo a febbraio, sarà aperta la quasi totalità della Strada Pedemontana Veneta. Lo conferma Luca Zaia di fronte alle richieste del tessuto imprenditoriale regionale || Il 2021 sta per andare in archivio e scatta il conto alla rovescia per l’apertura della quasi totalità della Strada Pedemontana Veneta: lo conferma Luca Zaia di fronte alle istante del tessuto imprenditoriale veneto, che chiede di poter affrontare le sfide del futuro con una dotazione infrastrutturale di grande spessore. La Pedemontana – ribattezzata la “superstrada dei veneti” – unisce due aree di enorme importanza dal punto di vista produttivo, mettendo in rete il comparto berico con l’area bassanese e con la Marca. Ma la ricaduta sul territorio di questa infrastruttura arriverà molto più lontano. A conti fatti fra poche settimane mancheranno solo gli innesti sulla A4 a Montecchio e sulla A27 a Spresiano, con un cronoprogramma che prevede almeno tre passaggi diversi da qui al 2023. – Intervistati LUCA ZAIA (Presidente Regione Veneto) (Servizio di Ferdinando Garavello)


videoid(bNHY5A8Io8s)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria