29/11/2021 VICENZA – Due anni e mezzo fa un bimbo fu investito da una corriera in Piazza Castello. Oggi Vicenza For Children dona un contributo alla famiglia: serviranno per le cure chirurgico-ortopediche del piccolo. || Immagini scioccanti, ancora vive negli occhi di chi vide, di chi c’era. Era mezzogiorno del 21 febbraio 2019: a Vicenza, un bimbo di due anni viene investito da un autobus che sta attravesando Piazza Castello. Il centro storico a quell’ora è pieno di gente, tutti col fiato sospeso: si teme il peggio, poi il pianto del piccolo, un pianto disperato mentre viene tirato fuori vivo da sotto alla corriera. Purtroppo il piedino è stato schiacciato dalle ruote: A raccontarci come sta oggi il piccolo, il suo papà, che a più di due anni e mezzo da quel terribile incidente, si prende cura tutti i giorni del figlio. Ma questa storia, di una mattina d’inverno del 2019, s’interseca con un’altra storia, questa volta in Piazza dei Signori. E’ il 21 luglio di quest’anno, e protagonisti sono tanti bambini, portati dalle loro famiglie a giocare con i mattoncini colorati: un incastro che dà forma ai sogni o, se preferite, alla solidarietà. Sì, perchè le offerte libere donate quel giorno, con Brick in Vicenza, furono tutte devolute in beneficenza a Vicenza For Children. Ed oggi l’associazione consegna un assegno da 2.500 euro alla famiglia del piccolo investito.Oggi Piazza Castello è transennata, per evitare che possano accadere altri incidenti. Il passato deve insegnare, ma il futuro deve dare speranza. E l’assegno di oggi è proprio un seme, un piccolo contributo a questa speranza. – Intervistati GIANCARLO BARBERIO, ARRIGO PORTO (Presidente di NordestBrick), CORALBA SCARRICO (Presidente “Vicenza For Children”) (Servizio di Carlo Alberto Inghilleri)


videoid(YFEYiKWsCko)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria