27/12/2021 BASSANO DEL GRAPPA – Salgono i ricoveri, Luca Zaia non pensa ad allungare le vacanze scolastiche e chiede di rivedere la quarantena per i vaccinati, ma lancia una proposta alle farmacie sui tamponi. Dall’Istituto Zooprofilattico una ricerca sulla variante Omicron. || Il 24 e 25 dicembre il Veneto è stata la regione che ha vaccinato di più in Italia, mentre si registra un calo dei nuovi positivi nelle ultime ore, anche se in questi giorni l’attività di tracciamento è ridotta. Il Governatore Zaia oggi esclude un allungamento delle vacanze scolastiche, ma a fine anno si farà un bilancio e si vedrà, ma solo dalla seconda media in su. Quindi lancia un appello alle farmacie.Zaia non vuole dare previsioni sul passaggio all’arancio e anzi dice che il giro di boa sarà intorno al 10 gennaio. intanto dall’Istituto Zooprofilattico delle Venezie arriva uno dei primi studi approfonditi a livello internazionale sulla variante Omicron. E’ emerso che per febbraio potrebbe essere la variante predominante in Italia. Quanto ai test sierologici, che misurano la quantità di anticorpi, con la nuova variante secondo i ricercatori delllo Zoprofilattico questi sono test che non hanno più valore.Intanto Zaia lancia l’appello per un comportamento più responsabile in questi giorni, per evitare che i contagi schizzino in alto.E ancora Zaia, cui si unisce Fedriga per il Friuli Venezia Giulia, pensa sia ragionevole riflettere sulla quarantena per il vaccinato che andrebbe rivista, in particolare per chi ha fatto anche la terza dose, mentre è in ripresa il numero di chi sta facendo la prima dose risalito da 900 a più di 3mila al giorno. – Intervistati LUCA ZAIA (Presidente Regione Veneto), FRANCESCO BONFANTE (Ricercatore Istituto Zooprofilattico) (Servizio di Federico Fusetti)


videoid(09yIIwDi538)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria