28/12/2021 CAMPODARSEGO – 70 chili di polvere da sparo e quattro quintali di fuochi d’artificio artigianali ma non autorizzati. La Guardia di Finanza (di Padova) li ha sequestrati a una coppia di Campodarsego, paese poco distante dal capoluogo. I due avevano organizzato magazzino e produzione abusiva in un bunker in giardino. || Nel giardino della loro casa nel centro del paese, dentro a una specie di “bunker” nascosto da un pannello removibile, avevano stoccato 70 kg di polvere esplodente e quasi 400 kg di fuochi d’artificio artigianali, tra cui una “bomba carta” di almeno 5 kg, e tutto il necessario per produrre polvere da sparo, micce, spolette, piombini, presse, accenditori elettrici, dosatori, tubi e cilindri passafuoco. La guardia di finanza, dopo una serie di pedinamenti ha sequestrato tutto e denunciato una coppia di italiani, marito e moglie sui 35 anni, per il reato di fabbricazione, detenzione e commercio abusivo di materiale esplodente. Avevano creato un vero e proprio sito ad altissima pericolosità. Un pericolo che rende bene economicamente?Tutto il materiale è stato sequestrato e affidato in custodia a un operatore commerciale autorizzato. La Guardia di Finanza di Padova è costantemente al lavoro nel controllare non solo gli esercizi autorizzati alla vendita di fuochi d’artificio, ma anche quelli che lo fanno senza autorizzazione. I consumatori si proteggano leggendo sempre ano con attenzione le confezioni dei prodotti. – Intervistati NICOLA GAZZILLI (Com. Gruppo tutela economia Guardia Finanza Padova) (Servizio di Guido Barbato)


videoid(NM_VcDm7rrA)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria