04/01/2022 TREVISO – Parte da Mario Conte, primo cittadino di Treviso e rappresentante dei sindaci veneti, una bordata al Governo sui fondi del Piano di Rilancio. Troppi comuni sono stati esclusi dai finanziamenti, nonostante i conti in regola e i progetti virtuosi. Il gesto clamoroso è pronto. || 585 sindaci veneti potrebbero restituire al Governo la fascia tricolore. Parte dai primi cittadini del Veneto una richiesta netta al Governo. Il sindaco di Treviso Giuseppe Conte usa la parola meritocrazia. I fondi del piano europeo PNRR devono essere distribuiti premiando i comuni virtuosi, quelli che hanno i bilanci regolari e progetti chiari e trasparenti. Hanno scritto al Premier, se non risponderà, la prossima settimana è in programma un viaggio a Roma. Vogliono un incontro con il premieri Draghi, e durante la nostra trasmissione Focus, con il nostro direttore Bacialli, il sindaco di Treviso, che è rappresentante di 585 primi cittadini veneti, è durissimo.La richiesta è fin troppo semplice. Rivedere il bando e inserire tutti quei comuni veneti che hanno dimostrato di saper spendere i soldi pubblici, senza sprecare nulla.Stanchi di quella che è considerata una beffa, spiega Conte, abbiamo scritto a Draghi. Se non risponde andiamo a Roma e vogliamo incontrare il premier, il ministro all’Economia Franco e la titolare degli Interni Lamorgese, che ha gestito il bando.In altre regioni sono finanziati anche comuni in dissesto economico, in Veneto son esclusi comuni che hanno dimostrato di saper investire. – Intervistati MARIO CONTE (Presidente Anci Veneto) (Servizio di Federico Fusetti)


videoid(6hNrIS4PYLo)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria