07/01/2022 VICENZA – La guerra al Covid, nel momento in cui la variante Omicron è considerata il virus più contagioso della storia, inizia proprio dalle nostre abitudini quotidiane: fondamentale tenere le distanze ed utilizzare i dispositivi di protezione. || Scatta la corsa ai dispositivi di protezione. Anche a Vicenza la variante Omicron spinge i cittadini a tornare in prima linea nella guerra al Covid. Una guerra quotidiana, combattuta giorno per giorno, casa per casa: sì, perchè è fondamentale non scaricare il peso del conflitto solo sugli ospedali: bisogna iniziare a difendersi prima, già nella vita quotidiana, adottando tutte le precauzioni, dalle distanze all’uso di mascherine e dei disinfettanti. Le aziende che commerciano prodotti sanitari stanno sperimentando una crescita delle vendite di dispositivi di protezione.Oggi sono gli studenti a richiedere i dispositivi di protezione. Ma anche gli anziani: sono le due fasce di popolazione che anche a Vicenza si sentono più esposte al contagio.Insomma, oggi, rispetto al passato, tutti abbiamo gli strumenti per difenderci, per arginare i contagi, per combattere l’epidemia. La prima arma è la consapevolezza, la seconda è il senso di responsabilità. – Intervistati SILVERIO BIGOLIN (Titolare Azienda Articoli Sanitari) (Servizio di Carlo Alberto Inghilleri)


videoid(du8Eobm8yhc)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria