11/01/2022 BASSANO DEL GRAPPA – Riaprono le scuole, ed è già emergenza. poche ore dopo il rientro in classe, i presidi bassanesi sono già alle prese con molti casi positivi fra gli studenti e la necessità di riorganizzare lezioni e insegnanti. || Classi entrate dopo, altre uscite prima, altre ancora già in DAD, e subito le prime segnalazioni di studenti positivi che hanno chiesto di attivare la didattica a distanza. Inoltre non sono mancate le classi in autosorveglianza per la presenza di positivi. Il primo giorno di scuola ha messo a dura prova la capacità organizzativa dei presidi bassanesi.Martedì, secondo giorno, e video riunione fiume di tutti i presidi veneti con la Dirigente Scolastica Regionale Carmela Palumbo. Le nuove regole sono molto complesse, i dirigenti devono puntare a tenere aperta la scuola.In alcuni consigli di classe si era diffuso il timore che anche con un solo caso positivo la classe sarebbe andata tutta in DAD, conferma che in questa situazione basta davvero poco per spaventare le famiglie. Con un solo positivo invece la classe rimane aperta, abbiamo avuto la conferma da presidi e Ulss.L’obiettivo è chiaro ma la sfida è durissima. Tamponi e screening per tenere aperta la classe e non far aumentare il numero dei contagiati. – Intervistati LAURA BIANCATO (Dirigente Istituto “Einaudi” Bassano), ANTONIO STANO (Responsabile Campagna Vaccinale Ulss 7 Pedemontana) (Servizio di Federico Fusetti)


videoid(O1TAqLtO0tg)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria