14/01/2022 CHIUPPANO – Potrebbe essera arrivata alla fine la crisi aziendale della Gas Jeans di Chiuppano. E’ stata formalizzata una nuova offerta che andrebbe in contro alle richieste dei lavoratori. || La crisi aziendale della Gas Jeans potrebbe finalmente trovare uno sbocco positivo. Una nuova proposta è stata depositata in tribunale da parte della Holding milanese Duke e pare avere le carte in regola per sbloccare la situazione che vedeva sempre vicina la chiusura dello stabilimento di Chiuppano. Interessate non solo le 150 famiglie dei dipendenti diretti ma in realtà tutto l’indotto del territorio. Dopo il no al concordato della Dea Capital sembrava inevitabile la cessione del marchio e la delocalizzazione. Nella nuova proposta invece le richieste dei lavoratori di contiuare a produrre sul sito attuale sembrano essere state accolte. Nell’offerta depositata infatti sarebbe stata manifestata l’intenzione anche di acquisire l’immobile dell’azienda, un segnale positivo espresso dall’aministratore unico Cristiano Eberle e dai sindacati. Si attende la conclusione formale dell’iter burocratico per poter festeggiare, intanto giungono attestati di soddisfazione per il lavoro fin qui svolto sul tavolo della trattativa regionale. – Intervistati ELENA DONAZZAN (ASSESSORE AL LAVORO – VENETO) (Servizio di Daniele Garbin)


videoid(_C9ZNBkvUNU)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria