VENEZIA – Sono due le novità annunciate oggi dal governatore Luca Zaia per il Covid: si cercherà un accordo coi veterinari per fare i tamponi e viene istituito un comitato di esperti. || Nasce in Veneto un comitato di crisi per la gestione dell’emergenza Covid: è istituito dalla Giunta Regionale ed è composto da rappresentanti di Aziende Ulss e ospedaliere, dirigenti centrali delle aree della sanita’, sociali e Protezione civile. L’obiettivo è di gestire al meglio la curva dei contagi, che, secondo i modelli previsionali, è attesa al suo picco fra una decina di giorni: da tenere sotto controllo sopratutto i ricoveri ospedalieri, con la rimodulazione o lo spostamento di altri servizi sanitari. Dopo l’ordinanza per i tamponi presso i medici di base, ora la Ragione punta a coinvolgere un’altra categoria: saranno convocati per discutere di un accordo in questo senso i rappresentanti dei 2450 veterinari presenti in Veneto. – Intervistati LUCA ZAIA (PRESIDENTE REGIONE VENETO) (Servizio di Mirco Cavallin)


videoid(MP2xz0ZSGdw)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria