VICENZA – Truffa del finto carabiniere ed assicuratore. Vittima un’ottantenne di Vicenza che da monili in oro per un valore di 7 mila euro. L’appello dei militari || Ennesima truffa nei confronti di una persona anziana. Vittima un’ottantenne di Vicenza. La tecnica purtroppo è tra quelle più consolidate. L’anziano viene contattato via telefono da una persona che si finge un carabinieri annunciando che, la figlia dell’ 80 enne, fermata per un controllo è stata trovata sprovvista di assicurazione. Per riparare alla cosa e alla multa salata l’uomo viene invitato a versare ad un altro fantomatico avvocato di un’altrettanta fantomatica assicurazione 3 mila euro. A stretto giro, alla porta dell’anziano, bussa il presunto avvocato. L’80enne in così poco tempo non ha racimolato la cifra ma offre in cambio, ovviamente subito accettati, vari monili in oro orologi, catenine, braccialetti per un valore complessivo, poi accertato, di 7 mila euro. Solo dopo l’anziano, sentita la figlia, si rende conto della truffa ma ormai è troppo tardi. Purtroppo avvisano i carabinieri di Vicenza, che stannosvolgendo le indagini, c’è una recrudescenza del fenomeno e lanciano un appello: «nessuno carabinieri è autorizzato a chiedere denaro od oggetti preziosi. Se si riceve una telefonata in cui viene chiesto denaro o quant’altro da parte di qualcuno che si qualifica come carabinieri si deve subito chiamare il 112 o comunque i numeri delle emergenze» – Intervistati MAGG. UMBERTO GALLUCCI (Comandante compagnia carabinieri Vicenza) (Servizio di Gabriella Basso)


videoid(9nsWYex5eTk)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria