BASSANO DEL GRAPPA – Minoranze sul piede di guerra, dopo i nostri servizi sul compenso del futuro direttore sanitario delle due isacc di Bassano. Presentata interrogazione urgente da discutere nel consiglio comunale di domani. || Case di riposo Isacc di Bassano. Un autenitco polverone, quello sollevato dai nostri servizi, in cui ci siamo occupati del possibile nome del direttore sanitario delle due strutture comunali e del relativo compenso. Tanto che le opposizioni hanno subito presentato un’interrogazione urgente da sottoporre al prossimo consiglio comunale. Ricorderete il conto fatto con tanto di calcolatrice alla mano, che porterebbe a una cosa come 323.640 euro che andrebbero sommati al compenso base. Cifre sconvolgenti.E si parla di “soldi di tutti”. E’ qui che la sindaca Elena Pavan deve cominciare ad assumersi precise responsabilità. Basta parlare di autonomia del cda delle isacc, basta lavarsi le mani.Poletto non le manda a dire: la prima cittadina può anche sciogliere l’attuale cda se non risponde alle caratteristiche richieste dalle strutture. Perchè di mezzo ci stanno andando gli anziani, i loro familiari e tutti i dipendenti che, al momento, si trovano a lavorare in condizioni pesanti. Molto pesanti. Ma cosa dobbiamo aspettare ancora? – Intervistati RICCARDO POLETTO (Consigliere Comunale Bassano Del Grappa) (Servizio di Vanessa Banzato)


videoid(px-DXhBxSAY)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria