VICENZA – La statua della Madonna decapitata a Marghera. Il presunto responsabile è stato fermato dalla polizia in Stazione a Vicenza. || E’ palestinese, è un rifugiato e viene dal Belgio. E’ questo l’identikit del 31enne fermato in stazione a Vicenza, accusato di aver decapitato e mozzato le mani, alla statua della Madonna di Piazzale Giovannucci, a Marghera. Insomma, si tratta di un uomo che ha chiesto rifugio in Europa ma che, se le accuse verranno confermate, avrebbe usato male il suo tempo in Italia, il Paese che lo ospita e dove lui si trova per di più senza permesso di soggiorno. Denunciato dalla Questura di Venezia per “offese ad una confessione religiosa tramite danneggiamento di cose”, è scattata la procedura per espellerlo dall’Italia mentre gli investigatori della Questura di Vicenza avrebbero avviato un’indagine per terrorismo. (Servizio di Carlo Alberto Inghilleri)


videoid(6ORxBg4o_PU)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria