VICENZA – Oggi siamo tornati nei luoghi alluvionati: in particolare alcuni cittadini di Strada Settecà, a Vicenza, proprioa a ridosso del confine con Torri di Quartesolo, ci hanno chiamati per documentare la situazione disperata in cui si trovano. || La quiete dopo la tempesta. Siamo andati davanti alla Roggia Caveggiara, che ha esondato domenica scorsa. A distanza di tre giorni i campi sono ancora alluvionati. Noi siamo andati a casa di un cittadino, Diego Martinello, che ci ha chiamati per documentare la situazione disperata in cui si trova la sua famiglia e quelle dei vicini, in Via Cà Sette, a Vicenza, proprio a ridosso del confine con Torri di Quartesolo. Le auto sommerse, da buttare; i mobili accatastati, i ricordi di una vita; elettrodomestici, computer, tappeti persiani. Tutto da gettare. Ora queste famiglie si trovano con le case inutilizzabili, senza energia elettrica, senza riscaldamento e con l’impianto fogniario che non scarica più. Insomma, sono in ginocchio. Vite da ricostruire, da rimettere in piedi. Per qusto chiedono un aiuto concreto alle istituzioni. (Servizio di Carlo Alberto Inghilleri)


videoid(CPMn2K5xSVs)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria