VICENZA – Fugge dall’Austria con il figlio ancora minorenne. Una trentaseienne nigeriana è stata arrestata dalla Polizia di Stato. || Un controllo come tanti sulle strade del vicentino: le volanti da mesi sono impegnate a monitorare la situazione, ed il rispetto delle disposizioni anti-covid. Ma nel pomeriggio di ieri qualcosa insospettisce la pattuglia della Questura di Vicenza: una macchina con targa austriaca, alla vista della polizia, inizia ad accelerare: s’accendono le sirene, s’abbassa la paletta. Alt. Nell’abitacolo quattro nigeriani, tra cui un ragazzino con la madre. La donna ad un controllo più approfondito, risulta destinataria di un mandato d’arresto europeo. Le autorità austriache, infatti, l’hanno segnalata alcuni giorni fa perché disattendeva agli obblighi di custodia e mantenimento del figlio facendo perdere le proprie tracce e quelle del minore. Costretta ad affidare il figlio alle locali autorità, aveva invece eluso il provvedimento mettendosi in fuga insieme a due sue connazionali che sono stati denunciati per concorso in sottrazione di minore. La 36enne è stata arrestata e portata nel carcere di Venezia dove ci sono strutture per assistere il ragazzino in attesa di ulteriori disposizioni dell’autorità giudiziaria. (Servizio di Carlo Alberto Inghilleri)


videoid(1IDi9XaY46w)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria