LUGO DI VICENZA – La ristorazione è in ginocchio. Ed il Governo ha stabilito che i locali resteranno in clausura anche per Natale e Capodanno. Da qui nasce la reazione dura di Confartigianato. || Entro il 15 dicembre gli operatori della filiera della ristorazione potranno chiedere un contributo a fondo perduto per l’acquisto di prodotti agricoli e alimentari. L’entità di questa misura si aggira, nella maggior parte dei casi, sui 1.000 euro. Di fatto, spiegano gli operatori del settore di Confartigianato Imprese Vicenza, pari all’incasso di due serate in periodo natalizio. Ma tale ristoro è stato pensato in rimedio alle perdite passate, non a quelle future. L’ennesima magra consolazione per un comparto che ha visto il 2020 iniziare con uno stop a marzo (a ridosso della tradizionale stagione di matrimoni, cresime, comunioni…); saltare a piè pari Pasqua; riaprire a singhiozzo e con forti limitazioni. Per il settore della ristorazione questo può ben essere classificato come un anno drammatico che ha penalizzato in maniera specifica i pubblici esercizi. E i provvedimenti stabiliti con i Decreti degli ultimi giorni mettono definitivamente in ginocchio un comparto già in sofferenza, che ha registrato numerose cessazioni di attività, e che guarda al 2021 con sempre maggiore preoccupazione.Vietare gli spostamenti nel periodo delle festività e in particolare a Natale, Santo Stefano e Capodanno, significa togliere drasticamente la possibilità di lavorare nell’unico periodo dell’anno naturalmente favorevole per il settore e che avrebbe potuto dare una boccata d’ossigeno ai ristoranti.“In molti ci chiediamo che senso possa avere aprire il ristorante il 25, 26 e 31 dicembre (in questo caso solo fino alle 18) considerato che gli avventori possono essere esclusivamente i cittadini dei singoli Comuni. Le famiglie poi, pur con tutta la loro buona volontà, al ristorante si recherebbero una sola delle tre giornate. C’è poi la questione dei locali che si trovano in Comuni molto piccoli che potrebbero avere più posti che clienti – commenta Christian Malinverni, Presidente della categoria Ristoranti e bar di Confartigianato Imprese Vicenza -. Le ultime disposizioni sono una ve – Intervistati CHRISTIAN MALINVERNI (Presidente Ristoratori Confartigianato Vicenza) (Servizio di Carlo Alberto Inghilleri)


videoid(JtudESjvHvI)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria