VICENZA – Hanno investito nella sicurezza anti-covid, ma sono condannati ad un Natale in clausura: i Centri Commerciali condannano i Dpcm con cui il Governo ha blindato le feste. || Un Natale a tinte fosche per il Commercio: in attesa che il Governo decida se virare più sul rosso o più sull’arancione, le feste 2020 saranno le più tristi del secondo millennio. E nonostante l’impegno e i grandi investimenti per la sicurezza anti-covid, i centri commerciali sono condannati alla clausura natalizia.In effetti appare come l’ennesima contraddizione di un Governo che sembra stia gestendo l’emergenza facendo un passo avanti, uno indietro e poi uno a lato. Ma questo è un tango. Un tango politico che non permette una programmazione alle attività commerciali, già in sofferenza in un anno infelice. – Intervistati ALESSANDRO ARTOLOZZI (Direttore Centro Commerciale) (Servizio di Carlo Alberto Inghilleri)


videoid(uMj-Tg4J4-Y)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria