BASSANO DEL GRAPPA – Le forze dell’ordine, i carabinieri in particolare, mettono in allerta i cittadini, per l’escalation di furti in appartamenti, verso l’ imbrunire, in tutto il territorio del bassanese. || I mesi di novembre e dicembre, da sempre sono i più presi di mira dai ladri di case e appartamenti, complice l’imbrunire precoce. Ed è escalation di furti nel bassanese, in questi giorni, una quindicina già quelli segnalati da lunedì ad oggi, ai carabinieri della Compagnia di Bassano. Presi di mira Tezze sul Brenta, Rosà, Cartigliano, Nove, la parte bassa di Bassano con San Lazzaro e Quariere Prè. Secondo gli inquirenti si tratterebbe di più bande perchè la tecnica usata per entrare in casa è di natura diversa: alcuni si sono trovati la porta d’ingresso forzata, altri un minuscolo foro sull’infisso. Prese di mira soprattutto villette singole o a schiera, ma anche appartamenti a piano terra o primo piano. L’orario di azione, dalle cinque alle otto del pomeriggio, approfittando che i padroni di casa sono a lavorare. L’interesse primario è trovare ori e contante, anche se poca cosa. I carabinieri hanno intensificato, per questo i controlli sul territorio soprattutto a quell’ ora ma si raccomanda di segnalare ogni persona o atteggiamento o auto sospetta che giri in quartiere e di chiamare il 112 o 113. Ma soprattutto, se anche si esce di casa per dieci minuti la raccomandazione è quella di chiudere tutto, compreso il basculante del garage o le finestre, a volte lasciate appena socchiuse magari per far uscire l’odore di cibo cotto. Raccomandato anche lasciare una luce accesa. (Servizio di Angelica Montagna)


videoid(HSCKl2J9huE)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria