CASSOLA – 20 mila euro raccolti in poche ore per sostenere un progetto avviato dalla città della speranza. Imprenditori locali protagonisti di solidarietà. || Città della speranza compie 26 anni e festeggia con una raccolta fondi, attraverso la piattaforma online, a sostengo di un progetto di aiuto e ricerca per bambini con patologie tumorali di ipovisione. Un progetto che viene realizzato in collaborazione con la clinica oculistica del dipartimento di neuroscienze di Padova e che prevede l’acquisto di attrezzature ultrasofisticate. Così 11 artisti del territorio hanno offerto 17 loro opere che sono state cedute in quella che si può chiamare asta della speranza, che ha avuto tra i promotori i due imprenditori Ivano Costenaro e Fabio Frattin. Raccolti in una manciata di ore 20 mila euro. E in tanti hanno partecipato, rigorosamente a distanza, per sostenere concretamente il lavoro di medici, infermieri e ricercatori della fondazione.Fotografie, ceramiche, tele e persino le bottiglie dell’artista, che richiamano le opere di artisti del posto per un rilancio della nostra bellezza a 360°. Una bellezza che diventa solidarietà e bontà, grazie al contributo di chi crede davvero nel lavoro della città della speranza. (Servizio di Vanessa Banzato)


videoid(-vmPo3DowDc)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria