VICENZA – Tempo di preparazione al Natale. Al santuario di Monte Berico è nuovamente possibile confessarsi, in modalità anti-Covid, come ci racconta il priore: Padre Carlo Rossato. || Tempo di preparazione al Natale. Al santuario di Monte Berico è nuovamente possibile confessarsi, in modalità anti-Covid, come ci racconta il priore: Padre Carlo Rossato. La penitenzieria è rimasta chiusa per oltre un mese a causa delle note limitazioni anti-virus. L’ambiente ristretto di un confessionale infatti poteva rappresentare un potenziale pericolo sia per i fedeli che per i sacerdoti. In prossimità del Natale proprio per permettere ai credenti di presentarsi confessati alla importante celebrazione, il vescovo di Vicenza, Monsignor Beniamino Pizziol, ha disposto la celebrazione della Confessione e dell’Assoluzione Generale. – Intervistati Padre CARLO ROSSATO (PRIORE SANTUARIO MONTE BERICO) (Servizio di Daniele Garbin)


videoid(N8WAhYdyrqw)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria