12/01/2021 BASSANO DEL GRAPPA – Domani chiude il ponte vecchio e sono in molti a chiedersi quali ristori arriveranno per le attività produttive che saranno colpite dalle chiusure || Il ponte chiude e non sarà certo lo stile della comunicazione istituzionale dell’Amministrazione di Elena Pavan a cambiare le cose: da qui a maggio ci saranno molti giorni in cui sarà del tutto chiuso ai bassanesi e ai visitatori, e molti in cui il monumento nazionale si potrà attraversare solo dalle 17 in poi, con un occhio all’orologio per evitare il coprifuoco. Cittadini, commercianti ed esercenti sono ormai sfibrati da questa situazione: alle chiusure si vanno ad aggiungere le ricadute negative delle zone rosse e arancioni, dei decreti e di tutto quello che sta togliendo la linfa vitale da questo grande passaggio fra Bassano e il resto del mondo. Le chiusure e i blocchi temporanei, gioco forza, andranno a rendere ancora più pesante la situazione contingente. Tanto che anche quattro consiglieri di maggioranza hanno deciso di prendere carta e penna e di scrivere al sindaco un’interrogazione per sapere quali siano le misure economiche e compensative che l’Amministrazione di Elena Pavan intende porre in atto per mitigare il disagio patito da bassanesi, negozi e locali. La risposta si sa già: navette gratuite di collegamento con il centro, ma solo per il periodo di blocco totale. E parcheggi gratuiti a ridosso del ponte. Chiediamo al sindaco, ma soprattutto ai bar, ai locali e alle botteghe di questa straordinaria cartolina: basterannno? Temiamo che la risposta non piacerà a nessuno. (Servizio di Ferdinando Garavello)


videoid(EbopUAsA1ts)finevideoid-categoria(bassanotg)finecategoria