14/01/2021 VICENZA – I venti della crisi di Governo arrivano anche a Vicenza, dove il sindaco Francesco Rucco condanna l’instabilità politica, boccia l’ipotesi di andare ad elezioni, ma auspica un nuovo Premier. || Non è il momento che il Governo si faccia venire una crisi d’identità. Parola di Francesco Rucco. Il Sindaco di Vicenza è impegnato a condurre la città fuori dalle paludi di una crisi sanitaria, economica, sociale. Crisi vere, crisi di popolo. E in un momento come questo le crisi di palazzo hanno un sapore un pò stucchevole. Ci vorrebbe stabilità, ma questo Governo fino ad oggi è andato ad intermittenza: a volte ha dato risposte, altre volte no. E allora c’è da chiedersi se sia meglio un gameover, staccare la spina, oppure se piuttosto che niente sia meglio accontentarsi di un “piuttosto”. Insomma, in fondo la crisi, anche quella politica, può essere un’opportunità, cambiando gli interpreti nei ruoli chiave istituzionali. E senza dover tornare alle elezioni, con un eventuale rimpasto, sulla poltrona di Premier c’è chi ha immaginato anche nomi di prestigio, come l’ex presidente della Banca Centrale Europea, Mario Draghi. – Intervistati FRANCESCO RUCCO (Sindaco di Vicenza) (Servizio di Carlo Alberto Inghilleri)


videoid(sVIWvgjMzyE)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria