15/01/2021 VICENZA – Domani, in fiera, a Vicenza, verrà fatto uno screening gratuito e volontario, promosso dalla Regione Veneto, per la mappatura del virus tra la popolazione non a rischio di contagio diretto. || Investigatori anti-covid. Nella stagione dell’epidemia il virus è il nemico pubblico numero uno, ed è un super ricercato. Per stanarlo oggi si cerca anche nei luoghi meno sospetti: è così che nasce lo screening gratuito e volontario promosso dalla Regione Veneto per la mappatura del Covid tra la popolazione non a rischio di contagio diretto. A sottoporsi al test, condotto dall’università di Padova, sarà chi non ha mai avuto bisogno di eseguire alcun tampone perchè non ha mai denunciato sintomi o comunque non è mai stato a contatto con malati conclamati. In tutto verranno analizzati cinquemila veneti, e un contributo verrà chiesto anche a Vicenza, dove in fiera, sabato, verrà sottoposto a test anche un centinaio di dipendenti del comune che hanno risposto alla chiamata. Uno studio utile a capire come si comporta il Covid, come riesce a penetrare negli strati della popolazione meno esposta al contagio. Un’operazione fondamentale anche per scovare gli asintomatici insospettabili, che a loro stessa insaputa possono essere molto pericolosi per chi è più fragile. – Intervistati MATTEO TOSETTO (Vicesindaco di Vicenza), ANDREA GREGORI (Segretario Nursind Vicenza) (Servizio di Carlo Alberto Inghilleri)


videoid(x-c8Y6TPlZo)finevideoid-categoria(vicenzatg)finecategoria